SEI IN > VIVERE TARANTO > LAVORO
comunicato stampa

Crisi ex Ilva, Confartigianato incontra il ministro Urso e il commissario Quaranta

2' di lettura
10

Ilva Taranto

"L'incontro di oggi rappresenta un passo importante risolvere una volta per tutte la vertenza del siderurgico, a patto che le misure che abbiamo richiesto vengano adottate con immediatezza".

Lo dichiara Francesco Sgherza, Presidente di Confartigianato Imprese Puglia, al termine dell'incontro tenutosi questa mattina presso la Prefettura di Taranto alla presenza del Ministro Urso e del Commissario Quaranta.

A loro Confartigianato ha ribadito con forza la situazione di grave difficoltà in cui si trovano le micro, piccole e medie imprese fornitrici di beni e servizi dell'indotto. Secondo Sgherza "per una situazione straordinaria servono misure altrettanto straordinarie. La sopravvivenza di queste imprese è conditio sine qua non per la continuità del siderurgico e, soprattutto, per mantenere accesa qualsivoglia speranza di rilancio dell'attività produttiva per il futuro. È questo l'appello che abbiamo rivolto anche al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, anch'egli presente all'incontro".

Queste, in sintesi, le richieste e le proposte avanzate da Confartigianato:

  • pagamento immediato e integrale dei crediti vantati dalle piccole imprese fornitrici di Acciaierie d'Italia, con particolare attenzione alle aziende in subappalto e sub-vezione. A tal fine, si propone di vincolare una quota parte delle risorse stanziate con il decreto per il commissariamento al pagamento dei crediti, creando un fondo ad hoc con ristori certi per l'indotto;
  • sospensione degli oneri previdenziali e fiscali per il periodo di amministrazione straordinaria, sia per le imprese contraenti dirette che per quelle in subappalto o sub-vezione, garantendo la regolarità del DURC;
  • ammortizzatori sociali adeguati per i dipendenti delle imprese coinvolte nella crisi, inclusa la copertura per le aziende in subappalto e sub-vezione;
  • istituzione di un tavolo permanente di confronto tra il Commissario, la governance aziendale e le principali associazioni di categoria per garantire, in futuro, una gestione trasparente e corretta dei rapporti commerciali con le micro e piccole imprese fornitrici, recuperando altresì le realtà espulse dal ciclo produttivo durante le ultime gestioni aziendali.

"Queste proposte, peraltro largamente condivise anche con le altre organizzazioni di rappresentanza, sono la rete di garanzia che può consentire all'intero indotto di continuare a fornire beni e servizi fino a quando non verrà traguardata una soluzione stabile ma soprattutto di qualità per la proprietà dell'azienda. Nel frattempo – conclude Sgherza – continueremo a monitorare la situazione per evitare che a fare le spese degli errori altrui siano ancora una volta le piccole imprese, come già avvenuto nel troppo recente passato".



Ilva Taranto

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-02-2024 alle 19:01 sul giornale del 28 febbraio 2024 - 10 letture






qrcode